EcoPasseggiata

8km - Family Run

EcoPasseggiata in sintesi

8 Settembre 2019

Ritrovo: ore 9.00

 

Partenza: ore 9.45

 

Quota iscrizione: euro 10.00

 

Bambini e ragazzi fino a 13 anni: iscrizione gratuita

 

All’arrivo funzionerà il nostro stand EnoGastronomico; la quota di iscrizione comprende un buono pasto.

 

Iscrizioni presso:

 

Sport Vuerich a Bastia – Tel. 0437 46256

 

Studio Bortoluzzi Associati a Pieve d’Alpago: Tel. 0437 478006

 

Il giorno della EcoPasseggiata: stand alla partenza presso gli impianti sportivi sul Lago fino alle ore 9.45

Il tracciato

Alpago EcoTrail - EcoPasseggiata 2019

Immersi nella natura

L’Alpago EcoPasseggiata viene organizzata per dar modo a tutti, specialmente alle famiglie, di passare una giornata all’aria aperta e contemporaneamente di poter gustare le meraviglie della Conca Alpagota, sfruttando parti del percorso già utilizzate per le altre.

 

Gran parte del percorso si snoda su sentieri sterrati ma non mancano però alcuni tratti asfaltati e qualche attraversamento stradale presidiato. Il percorso è comunque adatto ad essere affrontato anche con i passeggini per i più piccoli.

 

Un momento interessante della passeggiata è sicuramente l’attraversamento dell’Oasi Naturalistica Sbarai del Lago di Santa Croce dove, oltre ad animali tipici dei boschi quali caprioli, lepri, fagiani ecc., è possibile vedere l’airone grigio (stanziale), l’airone bianco, il germano reale, la pavoncella di lago e, ultimamente, anche dei gabbiani, migrati dal mare fino al Lago in cerca di cibo.

 

Oltre agli aspetti naturalistici, la passeggiata è anche sinonimo di solidarietà e parte del ricavato verrà devoluta alla comunanza delle regole dell’Alpago per il ripristino dei sentieri e dei boschi dopo la tempesta Vaia.

 

Il percorso dell’EcoPasseggiata  si snoda su un tracciato di 8km circa con un dislivello altimetrico positivo di circa 30 metri. È una manifestazione a passo libero, aperta a tutti (bambini accompagnati dai genitori).

 

Il percorso dalla partenza punta verso il torrente Tesa che si attraversa sul ponte di legno della pista ciclabile da dove si potrà ammirare il lago sicuramente affollato di vele, come tutte le domeniche estive.

 

Si prosegue diritti inoltrandoci nell’oasi naturalistica dei Sbarai, dove sarà possibile visitare le vecchie ed abbandonate “peschiere”, luogo che un tempo era destinato alla riproduzione delle varie specie ittiche presenti nel lago. Si potranno ancora notare, anche se a fatica, i contorni delle varie vasche un tempo alimentate da sorgenti naturali. 

 

Si prosegue ora in direzione Bastia dove sarà gestito un ristoro. Sempre avanti lungo la stradina sterrata denominata “Sotto le Rive”, appunto perché si snoda sotto i primi colli che si inerpicano verso i monti e che costeggia il corso del Tesa Vecchio.

 

Raggiunto l’abitato di Puos d’Alpago si arriva nella piazza della Chiesa dove, quest’anno, è presente un mercato di prodotti biologici “Bionatural”. Maggiori informazioni sul sito della Pro Loco di Puos d’Alpago: link

 

Si procede verso gli impianti sportivi dell’Unione Montana dell’Alpago e poi lungo l’argine orografico destro del torrente Tesa fino a Farra d’Alpago dove si attraversa il torrente sul ponte della strada Provinciale 423 e, quindi, si prosegue a destra per una stradina che porta verso il lago e all’arrivo.

Sport Vuerich
Suunto - Salomon - Alpago EcoTrail
Giesse - Ital-Lenti - Alpago EcoTrail